ATTIVITA’ CONCLUSIVE DEI PROGETTI DI CITTADINANZA ATTIVA ED EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’

L’Istituto Comprensivo Como Lora – Lipomo nell’anno scolastico 2016-2017 ha scelto come obiettivo di miglioramento lo sviluppo delle competenze civiche e sociali degli studenti. È stato quindi elaborato dal Collegio dei Docenti, e inserito nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa 2016-2019, un percorso verticale (infanzia – primaria – secondaria di I grado) e orizzontale (classi parallele) che, attraverso attività didattiche ed educative, favorisca la maturazione negli alunni delle competenze civiche e sociali.

Si inseriscono all’interno di questo percorso anche i progetti sostenuti dall’Amministrazione Comunale di Lipomo quali “Un circo di Emozioni”, “Emozioni e relazioni al tempo del web”, la celebrazione della Giornata Internazionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze, la Festa del Tricolore, “Vento di Primavera” che quest’anno ha visto la partecipazione di don Luigi Merola, lo sportello di consulenza psicologica.

In occasione del laboratorio di teatro realizzato in orario curricolare dalle classi seconde di scuola secondaria di I grado, il gruppo-classe 2^A, dopo aver letto e approfondito in aula con il prof. Russo, il libro di Luigi Garlando “Per questo mi chiamo Giovanni”, ne ha messo in scena presso l’Auditorium di Lipomo una rappresentazione teatrale, con sceneggiatura e regia del docente di Musica prof. Franco Silano, il 23 maggio u.s. in occasione del XXVI anniversario della Strage di Capaci. Gli studenti hanno sorpreso ed emozionato il numeroso pubblico presente formato da genitori, alunni, ex alunni e amici della nostra scuola. I ragazzi di 2^A sono stati in grado di prenderci per mano e ripercorre insieme la vita e le azioni dell’uomo e del magistrato Giovanni Falcone, le sue idee, i principi che lo hanno ispirato. Poiché si tratta di una rappresentazione davvero significativa che ha colpito molto giovani e adulti, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Lipomo, intendiamo riproporla, in data 06 giugno 2018 presso l’Auditorium di Lipomo, agli alunni di tutte le classi della Scuola Secondaria di I grado “B. Luini” di Lipomo, alla presenza della Autorità, delle Associazioni del territorio e delle diverse componenti della Comunità Scolastica.

Nella stessa mattina, a seguire, si terrà l’inaugurazione del “Giardino della Giustizia” presso la Scuola Secondaria di I grado “B. Luini” di Lipomo, attività anche questa realizzata con la fattiva collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Lipomo. In questo caso gli studenti della Scuola Secondaria di I grado “B. Luini” di Lipomo, partendo dalle conoscenze storiche del Giardino dei Giusti di Gerusalemme, considerando che i Giusti tra le nazioni sono gli uomini e le donne che in ogni tempo e in ogni luogo hanno fatto del bene salvando vite umane, si sono battuti in favore dei diritti umani durante i genocidi e hanno difeso la dignità della persona rifiutando di piegarsi ai totalitarismi e alle discriminazioni tra esseri umani propongono di intitolare il giardino della scuola “Giardino della Giustizia” perché la Giustizia è una virtù sociale che consiste nella volontà di riconoscere e rispettare i diritti altrui, attribuendo a ciascuno ciò che gli è dovuto secondo la ragione e la legge, ma ha bisogno di uomini e di donne che abbiano la volontà di realizzarla anche sacrificandosi in prima persona.

Programma

  • Ore 09.30 -10.30 “Per questo mi chiamo Giovanni” – Auditorium di Lipomo
  • Ore 11.00 inaugurazione “Giardino della Giustizia” – Scuola Secondaria di I grado “B. Luini di Lipomo.

Le attività sono rivolte alle autorità, alle associazioni del territorio e agli alunni dell’istituto.