GIARDINO DELLA GIUSTIZIA – SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO “B. LUINI” DI LIPOMO

Inaugurato mercoledì 6 giugno u.s. il Giardino della Giustizia presso la Scuola Secondaria di I grado “B. Luini” di Lipomo. 
Ad ogni pianta sono state associate persone che gli studenti hanno scelto come esempi e modelli di vita contro ogni ingiustizia e a favore della legalità.
Agave: don Luigi Merola
Rosa: Lea Garofalo, Rita Atria, Annalisa Durante
Ulivo: Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e i loro agenti di scorta
Melograno: Giorgio Perlasca, Coniugi Galetti, Padre Kolbe 
Alloro: Enrico Cantaluppi e Caduti di Lipomo
Camelia: Rosa Parks e Martin Luther King
Gelsomino: Liliana Segre e Ines Figini
 
L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del Sindaco di Lipomo Alessio Cataluppi, del Vicesindaco Nino Princiotta, dell’Asessore all’Istruzione Cristina Comotti, del Comandante della Polizia Locale di Lipomo Stefano Miali e del Comandante dei Carabinieri – Stazione di Albate Mario Iappelli.
Presenti anche l’Associazione Genitori Presenti che ha donato le piante, l’Associazione Amicinsieme, l’Associazione Tintillà.
Il Giardino della Giustizia nasce da un’idea degli studenti delle classi 3E e 3F i quali, guidati dai docenti in particolare dalla prof.ssa Linda Bombaglio, hanno realizzato questo progetto che si inserisce nel percorso di Cittadinanza Attiva ed Educazione alla Legalità condotto dall’Istituto.
Preziosa la collaborazione con l’Associazione Genitori Presenti e con l’Amministrazione Comunale di Lipomo.
Un ringraziamento speciale alla sezione degli Alpini di Lipomo per l’aiuto prestato nella riqualificazione del giardino della scuola.
Nella stessa mattinata tutti gli alunni della Scuola Secondaria di I grado di Lipomo, alla presenza del Sindaco e dall’Assessore all’Istruzione di Lipomo, dei rappresentanti della Polizia di Stato, della Polizia Locale e del Corpo Carabinieri, dell’Associazione Genitori Presenti, dell’Associazione Amicinsieme, dell’Associazione Tintillà, del Presidente del Consiglio d’Istituto hanno assistito in Auditorium a Lipomo alla rappresentazione teatrale “Per questo mi chiamo Giovanni”, liberamente ispirata a libro di Luigi Garlando sulla vita di Giovanni Falcone, messa in scena dagli studenti della classe 2A della Scuola Secondaria di I grado “B. Luini” di Lora con sceneggiatura e regia del prof.re Franco Silano.